Date esame Consulente del Lavoro


 

L’esame per l’abilitazione all’esercizio della professione di consulente del lavoro ha carattere teorico-pratico e si compone di due prove scritte e di una prova orale.  Le due prove scritte consistono nello svolgimento di un tema sulle materie del diritto del lavoro e della legislazione sociale e in una prova teorico-pratica su temi del diritto tributario, scelti dalla commissione esaminatrice.

Per lo svolgimento di ciascuna delle due prove scritte sono assegnate al candidato sette ore dal momento della dettatura. I candidati possono consultare i testi di legge non commentati e autorizzati dalla commissione esaminatrice e i dizionari.

Le prove scritte avranno inizio alle ore 8,30 antimeridiane presso le sedi che saranno indicate dagli uffici di cui all’art. 1, nei seguenti giorni:

4 settembre 2019: prova scritta in diritto del lavoro e legislazione sociale;

5 settembre 2019: prova teorico-pratica di diritto tributario.

Le sedi di svolgimento degli esami saranno pubblicate sul sito internet istituzionale del Ministero del lavoro e delle politiche sociali all’indirizzo: www.lavoro.gov.it – sezione «Avvisi e bandi» fino alla data di inizio degli stessi

 La prova orale verte sulle seguenti materie e gruppi di materie:

1) diritto del lavoro;

2) legislazione sociale;

3) diritto tributario;

4) elementi di diritto privato, pubblico e penale;

5) nozioni generali sulla ragioneria, con particolare riguardo alla rilevazione del costo del lavoro ed alla formazione del bilancio.

Le prove d’esame avranno luogo presso gli Ispettorati interregionali del lavoro di Milano, Venezia, Roma e Napoli, presso gli Ispettorati territoriali di Ancona, Aosta, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Firenze, Genova, L’Aquila, Perugia, Potenza, Reggio Calabria, Torino e Trieste nonche’ presso la Regione Sicilia – Dipartimento regionale del lavoro, dell’impiego, dell’orientamento, dei servizi e delle attivita’ formative e le Province autonome di Bolzano – ufficio tutela sociale del lavoro e di Trento – servizio lavoro.

SAVE THE CHILDREN


L’ATENEO partecipa alla campagna IO SAVE THE CHILDREN.

Vuoi farlo anche tu? Clicca sul link o se preferisci, contatta noi.

Con il piccolo impegno di 50 centesimi al giorno puoi dare un grande aiuto a chi ne ha bisogno.

 

CONCORSO 224 SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI


SCADENZA: 27 GENNAIO 2019

TITOLI:

Diploma di laurea (DL) di durata  non  inferiore  a  quattro anni conseguito  secondo  gli  ordinamenti  didattici  previgenti  al decreto  ministeriale  3  novembre  1999,  n.  509,   ovvero   laurea specialistica (LS) di  durata  quinquennale  (ora  denominata  laurea magistrale (LM) ai sensi dell’art. 3, comma 1, lettera b) del decreto ministeriale 22 ottobre 2004 n. 270) in giurisprudenza o  economia  e commercio o scienze politiche. Possono  presentare  domanda  anche  i candidati in possesso di altro titolo di studio equipollente in  base all’ordinamento  previgente  rispetto  al  decreto   ministeriale   3 novembre  1999,  n.  509,  nonche’  equiparato  in  base  al  decreto interministeriale 9 luglio 2009.

DOMANDA:

Il  candidato  deve  produrre  domanda  di  partecipazione  al concorso esclusivamente in via telematica, utilizzando l’applicazione accessibile all’indirizzo internet https:/ concorsiciv.interno.gov.it mediante  registrazione  all’applicazione  stessa   o   utilizzo   di credenziali SPID.  (vedi ulteriori dettagli sul bando)

PROVE:

1. Gli esami di ammissione al corso-concorso  consistono  in  tre prove scritte ed una orale.

    2. Gli esami sono preceduti da una preselezione.

    3. Sono ammessi a sostenere le prove scritte quei candidati  che, superata la prova preselettiva,  si  siano  utilmente  collocati  nei primi seicentosettantadue posti, corrispondenti a tre volte il numero delle iscrizioni all’albo da effettuare, fatto salvo quanto  previsto dall’art. 6, comma 11, del presente bando.

    4. Al termine delle  prove  di  cui  al  comma  1,  i  primi  291 (duecentonovantuno) classificati –  pari  ai  soggetti  da  iscrivere all’albo incrementato di una percentuale del 30%    sono  ammessi  a partecipare ad un corso-concorso della durata di nove  mesi,  seguito da un tirocinio pratico di tre mesi presso una o piu’ amministrazioni locali.

La prova preselettiva consiste nella  soluzione  in  un  tempo predeterminato di 70 quesiti a risposta multipla,  da  risolvere  nel tempo massimo di 45 minuti,  attinenti  alle  materie  oggetto  delle prove scritte ed orali  del  concorso,  ivi  compresa  la  conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche piu’ diffuse e della  lingua  inglese,  nonche’  al  ragionamento  logico, deduttivo e numerico.

    2.  La  valutazione  della  prova  preselettiva   e’   effettuata attribuendo i seguenti punteggi:

    1 punto per ogni risposta esatta;

      0,75 punti per ogni risposta errata o multipla;

      0,25 punti per ogni mancata risposta.

    3. Della sede, del giorno e dell’ora di svolgimento  della  prova di preselezione sara’ data  comunicazione  nella  Gazzetta  Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed  esami»  – del 28 maggio 2019 nonche’  sul  sito  internet  dell’Albo  nazionale https://albosegretari.interno.gov.it

MATERIE:

Le tre prove scritte avranno la seguente articolazione: 

la  prima  prova  avra’  ad  oggetto  argomenti  di   carattere giuridico, con specifico riferimento al  diritto  costituzionale  e/o diritto amministrativo e/o ordinamento degli enti locali e/o  diritto privato;

la seconda  prova  avra’  ad  oggetto  argomenti  di  carattere economico e finanziario – contabile,  con  specifico  riferimento  ad economia politica, scienza delle finanze e  diritto  finanziario  e/o ordinamento finanziario e contabile degli enti locali;

la terza  prova  avra’  ad  oggetto  argomenti  concernenti  le tecniche di direzione e/o organizzazione e  gestione  dei  servizi  e delle risorse umane.

LEGGI IL BANDO IN GAZZETTA


CLICCA QUI PER IL CORSO DI PREPARAZIONE

BANDO 2004 DIRETTORI SERVIZI GENERALI E AMMINISTRATIVI (DSGA)


VAI AL CORSO DI PREPARAZIONE


SCADENZA: 27 GENNAIO 2019

TITOLI:

diploma di laurea (DL), laurea specialistica (LS)  e  laurea magistrale (LM) di  cui  all’Allegato  A  del  decreto  ministeriale, ovvero analoghi titoli conseguiti all’estero considerati equipollenti o equivalenti ai sensi della normativa vigente. I  titoli  accademici rilasciati dalle  universita’  straniere  saranno  considerati  utili purche’  riconosciuti  equiparati  alle  lauree  suddette  ai   sensi dell’art. 38, comma 3 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.  165.

A tal fine, nella domanda di concorso devono essere indicati, a  pena di  esclusione,  gli  estremi  del  provvedimento  di  riconoscimento dell’equiparazione al  corrispondente  titolo  di  studio  rilasciato dalle universita’ italiane in base alla  normativa  vigente  o  della richiesta  di  riconoscimento  entro  la  data  del  termine  per  la presentazione dell’istanza di partecipazione. E’ fatta comunque salva la possibilita’ per gli assistenti amministrativi che, alla  data  di entrata in vigore della legge  27  dicembre  2017,  n.  205,  abbiano maturato, sulla base di incarichi annuali, almeno tre interi anni  di servizio, anche non continuativi, negli ultimi otto nelle mansioni di direttore dei servizi generali ed amministrativi, di partecipare alla procedura concorsuale di cui al presente bando anche in mancanza  dei predetti titoli di studio

DOMANDA:

La  domanda  di  partecipazione  al  concorso   puo’   essere presentata per una sola regione unicamente  in  modalita’  telematica attraverso l’applicazione Polis previa registrazione all’applicazione stessa. Le istanze presentate con modalita’ diverse non saranno prese in   considerazione.   I   candidati,   collegandosi    all’indirizzowww.miur.gov.it  accedono,  attraverso  la  fascia  «Mondo  Miur»   dell’ apposito banner «Concorso DSGA», alla sezione dedicata al  concorso in cui, nello spazio denominato «Presentazione della  domanda»,  sono disponibili tutte le informazioni utili alla registrazione al sistemaPolis e alla successiva compilazione della domanda.

 PROVE:

l concorso si articola nelle prove scritte di cui all’art. 13, nella prova orale di cui all’art. 14 e nella valutazione dei titoli di cui all’art. 15. Nei casi di cui all’art. 3, comma 5 del decreto ministeriale, ai fini dell’ammissione alle prove scritte, i candidati devono superare una prova di preselezione computer-based, unica per tutto il territorio nazionale, inerente le discipline previste per le prove scritte indicate all’art. 5, comma 1 del decreto ministeriale. La prova si puo’ svolgere in piu’ sessioni. 3.

MATERIE:

Leggi l’allegato B

Vedi tutti i dettagli sulla Gazzetta Ufficiale


VAI AL CORSO DI PREPARAZIONE

Concorso 510 Funzionari Agenzia delle Entrate


In previsione della prossima pubblicazione delle date delle prove, abbiamo aperto le iscrizioni al corso di preparazione per  al Concorso 510 Funzionari Agenzia delle Entrate

Il corso avrà inizio a metà Gennaio 2019, tutti i dettagli sono contenuti nella pagina dedicata al corso, da cui puoi sia scaricare il documento di presentazione sia avviare la procedura di iscrizione vera e propria.

Clicca qui per visitarla.

Prossimo concorso 224 Segretari Comunali


Il DPCM 24 aprile 2018 ha autorizzato il Ministero Interno l’apertura di un nuovo bando  per assumere Segretari Comunali e Provinciali.

Il provvedimento, che sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, previa approvazione da parte della Corte dei conti, approva, nello specifico, l’indizione del corso concorso per l’accesso in carriera dei Segretari Comunali e Provinciali (COA6), e le relative assunzioni, per un totale di 224 posti da coprire.

Appena pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, saremo pronti con il nostro corso di preparazione.

Scrivici per essere informato per tempo oppure, se vuoi essere aggiornato in tempo reale, metti un likealla pagina:

https://www.facebook.com/preparazioneconcorsi.it/