Friuli Venezia Giulia Concorso 62 posti di Cat. C


Friuli Venezia Giulia  Concorso 62 posti di Cat. C

Regione autonoma Friuli Venezia Giulia – Concorso Pubblico per la copertura di 62 posti di Cat. C, p.e. C1, con professionalità amministrativo-economica

VAI AL CORSO DI PREPARAZIONE


SCADENZA:

È possibile effettuare l’invio della domanda dal 10 NOVEMBRE 2022, sul sito ufficiale della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, alla sezione Concorsi, esclusivamente per via telematica secondo le modalità indicate nel bando.
La domanda deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 12.00 del giorno 12 DICEMBRE 2022.

DESTINAZIONI:

Comuni di Cividale del Friuli, Codroipo, Duino Aurisina, Gradisca d’Isonzo, Martignacco, Mereto di Tomba, Pozzuolo del Friuli, Reana del Rojale, Sauris, Sedegliano, Tavagnacco, Udine e l’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale Asufc

TITOLI RICHIESTI:

diploma di scuola secondaria di secondo grado.

MATERIE E PROVE:

prova scritta consistente nella risoluzione di quesiti a risposta multipla vertenti sulle seguenti materie:

  • elementi di diritto costituzionale con particolare riferimento alla gerarchia delle fonti
  • elementi di diritto amministrativo
  • elementi di contabilita? pubblica, con particolare riferimento alla Regione e agli Enti locali

prova orale vertente, oltre che sulle materie della prova scritta, su:

  • ordinamento degli Enti locali
  • ordinamento ed organizzazione della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia
  • elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati commessi dai pubblici dipendenti e ai reati contro la
  • Pubblica Amministrazione
  • rapporto di lavoro nella Pubblica Amministrazione
  • Nel corso della prova orale verra? accertata inoltre la conoscenza della lingua inglese ad un livello minimo di A (2) secondo il Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER) –Common European Framework of Reference for Languages (CEFR), nonche? la conoscenza dell’utilizzo dei sistemi applicativi informatici di base e strumenti web.

Per l’espletamento della prova scritta l’Amministrazione regionale potra? avvalersi anche di procedure automatizzate gestite da istituti specializzati o da esperti.

L’ammissione e l’esclusione dei candidati dalla prova scritta verranno rese note mediante pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione, ovvero con lettera raccomandata con avviso di ricevimento o PEC. Per quanto riguarda le comunicazioni mediante pubblicazione sul BUR, i candidati potranno essere individuati, anziche? con nome e cognome, tramite il “CODICE” numerico della domanda ricevuto tramite e-mail al momento della presentazione della stessa.

Attraverso pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione verranno comunicati luogo e data della prova scritta, almeno quindici giorni prima della prova stessa. La pubblicazione della data della prova scritta vale quale comunicazione personale ai singoli candidati ammessi alla relativa prova, che pertanto dovranno presentarsi, senza ulteriore preavviso, nella data, nell’ora e nella sede indicate nel Bollettino Ufficiale.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA:

La domanda deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 12.00 del giorno 12 DICEMBRE 2022, obbligatoriamente mediante la seguente modalita?:

a) compilata online ed inviata, per via telematica, dal sito ufficiale della Regione, sezione concorsi, tramite il link dedicato rinvenibile sulla scheda del concorso, con accesso di tipo qualificato e con identificazione del dichiarante gia? in fase di ingresso nel sistema, sulla base dell’identita? digitale associata al codice SPID o dichiarata nei supporti dotati di certificato di autenticazione, quali la CNS (carta nazionale dei servizi), la CRS (carta regionale dei servizi) e la maggior parte delle firme digitali.

Solo per coloro che siano impossibilitati ad acquisire/attivare SPID/CNS/CRS:

b) compilata online, stampata, sottoscritta con firma autografa, scansionata in formato PDF ed inviata, unitamente alla fotocopia leggibile di un valido documento d’identita? in corso di validita?, per via telematica, con accesso di tipo semplice dal sito ufficiale della Regione, sezione concorsi, tramite il link dedicato rinvenibile sulla scheda del concorso.

Per la compilazione e l’invio della domanda si fa rinvio alle istruzioni dettagliate rinvenibili sul sito ufficiale all’apposita sezione Concorsi. La domanda inviata e? automaticamente protocollata.


VAI AL BANDO Friuli Venezia Giulia Concorso 62 posti di Cat. C

VAI AL CORSO DI PREPARAZIONE

Per ogni altra informazione sentiti libero di contattarci via mail ad info@lateneo.it, via chat dal sito (in basso a destra), allo 062311304 dal Lunedì al Venerdì dalle 10,00 alle 19,00. Per sapere chi siamo, la nostra storia, chi sono i nostri docenti, visita il nostro sito istituzionale www.lateneo.it

Friuli Venezia Giulia Concorso 62 posti di Cat. C – FINE PAGINA

Friuli Venezia Giulia Concorso 62 posti di Cat. C

Concorso 518 funzionari Ministero Cultura


Concorso 518 funzionari Ministero Cultura

Il Ministero della cultura ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di un contingente di 518  unità di personale non dirigenziale a tempo pieno e indeterminato da inquadrare nell’Area III, posizione economica F1, vari  profili


Vai al corso di preparazione


SCADENZA:

8 Dicembre 2022

PROFILI RICHIESTI:

  • 268 posti di archivista di stato
  • 130 posti di bibliotecario
  • 15 posti di restauratore conservatore
  • 32 posti di architetto
  • 35 posti di storico dell’arte
  • 20 posti di archeologo
  • 8 posti di paleontologo
  • 10 posti di demoetnoantropologo

TITOLI RICHIESTI 

268 posti di archivista di stato

Laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia (LM-5) o titoli equiparati secondo la normativa vigente
e in aggiunta: diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in materie attinenti al patrimonio culturale oppure diploma di una delle scuole di alta formazione e di studio che operano presso il Ministero della cultura o titoli equipollenti;

in alternativa:

qualunque laurea specialistica o laurea magistrale o diploma di laurea o titoli equiparati o equipollenti secondo la normativa vigente e in aggiunta diploma di specializzazione di una delle scuole di alta formazione e di studio che operano presso la Scuola di specializzazione in beni archivistici e librari o presso le Scuole di archivistica, paleografia e diplomatica del Ministero della cultura istituite presso gli Archivi di Stato o titoli equipollenti oppure dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello di durata biennale in beni archivistici o equivalente.


130 posti di bibliotecario

laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia (LM-5) o titoli equiparati secondo la normativa vigente e in aggiunta diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello, previsti dalla legge per lo svolgimento dei compiti assegnati.


15 posti di restauratore conservatore

laurea magistrale a ciclo unico in Conservazione e restauro dei beni culturali (LMR/02) oppure diploma rilasciato dalle Scuole di alta formazione e di studio che operano presso l’Istituto centrale per il restauro, l’Opificio delle pietre dure, l’Istituto centrale per la patologia degli archivi e del libro o altro titolo equiparato ai sensi del decreto interministeriale 26 maggio 2009, n. 87 o del decreto 21 dicembre 2017 del Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca oppure diploma accademico di secondo livello di durata quinquennale in Restauro delle Accademie di Belle Arti (DASLQ01) oppure qualifica di restauratore di beni culturali riconosciuta ai sensi dell’articolo 182 del decreto legislativo 22 gennaio 2004 recante «Codice dei beni culturali e del paesaggio».


32 posti di architetto

laurea magistrale in Architettura del paesaggio (LM-3) o Architettura e Ingegneria Edile- Architettura (LM-4) o Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali (LM-10) o Pianificazione Territoriale Urbanistica e Ambientale (LM-48) ovvero Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio (LM-75) o titoli equiparati secondo la normativa vigente e in aggiunta diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello, in materie attinenti al profilo professionale, previsti dalla legge per lo svolgimento dei compiti assegnati.


35 posti di storico dell’arte

laurea magistrale in Storia dell’arte (LM-89) o titoli equiparati secondo la normativa vigente e in aggiunta diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello, in materie attinenti al profilo professionale, previsti dalla legge per lo svolgimento dei compiti assegnati.


laurea magistrale in Archeologia (LM-2) o titoli equiparati secondo la normativa vigente e in aggiunta diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello, in materie attinenti al profilo professionale, previsti dalla legge per lo svolgimento dei compiti assegnati.


laurea magistrale in Scienze e tecnologie geologiche (LM-74) o Scienze della natura (LM- 60) o Biologia (LM-6) o Conservazione e restauro dei beni culturali (LMR/02) o titoli equiparati secondo la normativa vigente e in aggiuntadiploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello, in materie attinenti al patrimonio culturale.


Laurea magistrale in Antropologia culturale e etnologia (LM-1) o titoli equiparati secondo la normativa vigente
e in aggiunta diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di secondo livello, in materie attinenti al profilo professionale, previsti dalla legge per lo svolgimento dei compiti assegnati.



MATERIE E PROVE

Prove

Il concorso sarà espletato in base alla procedura di seguito indicata e che si articola attraverso:

a) una prova selettiva scritta distinta per i codici concorso;

b) una prova selettiva orale, distinta per i codici concorso, riservata ai candidati che hanno superato la prova scritta

c) la valutazione dei titoli, distinta per i codici concorso , che verrà effettuata a seguito dell’espletamento della prova orale con esclusivo riferimento ai candidati risultati idonei alla prova.

Materie della prova scritta:

test di n. 40 quesiti a risposta multipla da risolvere in 60 (sessanta) minuti, di cui

10 quesiti comuni a tutti i profili professionali 

diretti a verificare le conoscenze e le competenze dei candidati nelle materie giuridiche ed economiche applicate all’ambito del patrimonio culturale e afferenti alle seguenti materie:

  • elementi di diritto pubblico;
  • elementi di diritto amministrativo con particolare riferimento alla disciplina del lavoro pubblico, alle responsabilità dei dipendenti pubblici e al procedimento amministrativo;
  • elementi di diritto del patrimonio culturale;
  • elementi di diritto dell’Unione Europea; struttura e organizzazione del Ministero della cultura;

15 quesiti, distinti per ciascun profilo professionale:

Profilo professionale funzionario archivista di Stato (Codice 01):

  • archivistica;
  • tutela, conservazione e valorizzazione, anche al fine della pubblica fruizione, del patrimonio archivistico, nonche? degli archivi, correnti e di deposito, dello Stato.

Profilo professionale funzionario bibliotecario (Codice 02):

  • biblioteconomia e beni librari;
  • tutela, conservazione e valorizzazione, anche al fine della pubblica fruizione, del patrimonio bibliografico, nonche? delle biblioteche dello Stato.

Profilo professionale funzionario restauratore conservatore (Codice 03):

  •  restauro del patrimonio culturale complessivamente inteso (storico, librario, archivistico e archeologico).

Profilo funzionario architetto (Codice 04):

  • architettura e beni architettonici;
  • tutela, conservazione e valorizzazione, anche al fine della pubblica fruizione, delpatrimonio architettonico e paesaggistico.

Profilo funzionario storico dell’arte (Codice 05):

  • storia dell’arte e beni di interesse storico ed artistico;
  • tutela, conservazione e valorizzazione, anche al fine della pubblica fruizione, del patrimonio storico – artistico.

Profilo funzionario archeologo (Codice 06):

  • archeologia e beni archeologici, anche in ambiente subacqueo, nonche? archeologia preventiva;
  • tutela, conservazione e valorizzazione, anche al fine della pubblica fruizione, del patrimonio archeologico.

Profilo funzionario paleontologo (Codice 07):

  • paleontologia;
  • tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio geopaleontologico.

Profilo professionale funzionario demoetnoantropologo (Codice 08):

  • antropologia culturale e beni demoetnoantropologici, materiali ed immateriali.

8  quesiti attitudinali

volti a verificare la capacità logico-deduttiva e di ragionamento critico-verbale.

7  quesiti situazionali
relativi a problematiche organizzative e gestionali ricadenti nell’ambito degli studi sul comportamento organizzativo. I quesiti descriveranno situazioni di lavoro, rispetto alle quali si intende valutare la capacità di giudizio dei candidati, chiedendo loro di decidere, tra alternative predefinite di possibili corsi d’azione, quale ritengano più adeguata.

PROVA ORALE

La prova selettiva orale, distinta per codici concorso di cui al precedente articolo 1, comma 1, consiste in un colloquio interdisciplinare volto ad accertare la preparazione e la capacita? professionale dei candidati nelle materie della prova scritta. In sede di prova orale si procede altresi? all’accertamento:

  •  della conoscenza della lingua inglese attraverso una conversazione che accerti il livello di competenze linguistiche di livello almeno A2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue;
  • della conoscenza e dell’uso delle tecnologiche informatiche e delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, nonche? delle competenze digitali.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA Concorso 518 funzionari Ministero Cultura

La domanda può essere presentata per ciascuno dei codici concorso di cui al precedente articolo 1, comma 1. Il candidato dovrà inviare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente per via telematica, autenticandosi con SPID/CIE/CNE/eIDAS, compilando il format di candidatura sul Portale “inPA”, disponibile all’indirizzo internet “https://www.inpa.gov.it/”, previa registrazione sullo stesso Portale. Per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato o di un domicilio digitale.

Concorso 518 funzionari Ministero Cultura -fine pagina

Concorso 518 funzionari Ministero Cultura

Concorso 518 funzionari Ministero Cultura Concorso 518 funzionari Ministero Cultura

 

Concorso Napoli corso prove scritte


Concorso Napoli corso prove scritte

VISITA LA PAGINA DEL CORSO Concorso Napoli Prove scritte cat. C


Aperte le iscrizioni al corso online di preparazione alle prove scritte del concorso per 719 posti categoria ‘C’ del comune di Napoli. Il corso contiene un percorso formativo che tratta tutte le materie relative al profilo AMM/C e tutte le materie comuni ai profili:  COM/C; CULT/C; INF/C; FIN/C.

Per l’elenco consulta il bando cliccando sul link a fondo pagina.

Nel corso troverai videolezioni, slides, quiz, esercitazioni; per tutti le informazioni sui nostri corsi online scarica il manuale dal link a fondo pagina.


PROGRAMMA:

SINTESI DIRITTO COSTITUZIONALE

  • Lineamenti Generali
  • La Costituzione e la forma di governo
  • Il Parlamento
  • Il Governo
  • Presidente e Corte Costituzionale
  • Il Presidente della Repubblica
  • La Corte Costituzionale
  • Gli Organi Ausiliari
  • LE FONTI DEL DIRITTO
  • LE FONTI DEL DIRITTO – CONCETTI BASE
  • Le Fonti del Diritto
  • Sintesi sulle Fonti del Diritto
  • Tabella sulle Fonti del Diritto
  • La Riserva di Legge
  • L’interpretazione delle norme
  • ESERCITAZIONE E QUIZ SULLE FONTI
  • Quiz Fonti del Diritto
  • ESERCITAZIONE FONTI

DIRITTO AMMINISTRATIVO

  • INTRODUZIONE
  • Introduzione
  • Lineamenti Generali
  • L’ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA
  • L’Amministrazione centrale e il Governo
  • Gli enti pubblici e il parastato
  • Il decentramento autonomistico: le potestà normative
  • Il decentramento autonomistico: le funzioni amministrative
  • Il Decentramento Autonomistico
  • Sintesi Decentramento e Accentramento
  • Tipi di Enti e tipi di Autonomia
  • Il T.U.E.L. – prima parte
  • Il T.U.E.L. – seconda parte
  • Il T.U.E.L. – terza parte
  • ESERCITAZIONI E QUIZ SULL’ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVIA
  • ESERCITAZIONE SULL’ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA
  • QUIZ SULL’ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA
  • L’ATTIVITÀ AMMINISTRATIVA
  • L’attività amministrativa: introduzione
  • Atti amministrativi provvedimentali e meri atti
  • IL PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO
  • Il provvedimento amministrativo: caratteri
  • Il provvedimento amministrativo: gli effetti
  • Provvedimenti vincolati e discrezionali
  • Atti e Provvedimenti Amministrativi
  • Sintesi Provvedimenti Amministrativi
  • L’INVALIDITÀ DEL PROVVEDIMENTO
  • I vizi del provvedimento amministrativo
  • L’invalidità del provvedimento
  • Sintesi sul provvedimento amministrativo
  • ESERCITAZIONI E QUIZ SUL PROVVEDIMENTO
  • ESERCITAZIONE PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO
  • Esercitazione invalidità
  • Quiz Atto e provvedimento amministrativo
  • Quiz sul Provvedimento Amministrativo e sull’Invalidità
  • I RICORSI AMMINISTRATIVI
  • I Ricorsi Amministrativi
  • Diritto Soggettivo ed Interesse Legittimo
  • IL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO
  • Il procedimento amministrativo: introduzione
  • I tempi dell’azione amministrativa
  • Gli strumenti di snellimento nella 241: i silenzi endoprocedimentali
  • Gli strumenti di snellimento: la conferenza dei servizi (prima parte)
  • Gli strumenti di snellimento: la conferenza dei servizi (seconda parte)
  • La trasparenza, l’accesso, il preavviso di rigetto nella 241/90
  • La partecipazione nella 241/90: il giusto procedimento
  • Il Procedimento Amministrativo
  • Accesso ai documenti – il procedimento
  • La 445/200
  • ANAC: linee guida su trasparenza e accesso
  • QUIZ ED ESERCITAZIONI SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATVO
  • Esercitazione sul Procedimento Amministrativo
  • Esercitazione sul Procedimento Amministrativo 2
  • Quiz sul Procedimento Amministrativo
  • IL PERSONALE
  • Il pubblico impiego privatizzato: lineamenti generali
  • Il pubblico impiego: la responsabilità dei dipendenti
  • La contrattazione collettiva nel Pubblico Impiego
  • I CONTRATTI
  • L’attività contrattuale della Pubblica amministrazione: il codice in generale
  • L’attività contrattuale della P.A.: le procedure di acquisizione
  • Linee guida Anac affidamenti sottosoglia
  • Linee guida ANAC sull’offerta economicamente più vantaggiosa
  • Linee guida Anac
  • I BENI PUBBLICI
  • Sintesi Beni Pubblici
  • I BENI PUBBLICI
  • IL SISTEMA DELL’ANTICORRUZIONE
  • Anticorruzione, prima parte
  • Anticorruzione, seconda parte
  • Anticorruzione, terza parte
  • NORMATIVA
  • LEGGE SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO
  • COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA
  • CODICE DEI CONTRATTI
  • TESTO UNICO DEGLI ENTI LOCALI
  • Codice di comportamento dei dipendenti pubblici

I REATI CONTRO LA P.A.

  • LINEAMENTI GENERALI
  • Introduzione
  • La struttura del reato
  • Il nesso causale
  • Il dolo
  • La colpa
  • I REATI CONTRO LA P.A.
  • Reati Pa, parte generale
  • Peculato
  • Malversazione, Concussione, Indebita percezione
  • Corruzione
  • Induzione, Istigazione, Abuso
  • Rifiuto, Omissione, Violenza
  • Resistenza, Oltraggio, Traffico influenze
  • QUIZ ED ESERCITAZIONI DIRITTO PENALE
  • Esercitazione reati PA 1
  • Esercitazione reati PA 2
  • Quiz sezione Diritto Penale (reati PA)

Per ogni informazione puoi contattarci via mail ad info@lateneo.it, via chat dal sito, allo 062311304.


VISITA LA PAGINA DEL CORSO Concorso Napoli Corso Prove scritte cat. C

Bando 719 posti cat. C Napoli prove scritte

Elenco risultati prova precedente 


SCARICA QUI IL MANUALE DEI CORSI ONLINE

Concorso Napoli corso prove scritte

Concorso Napoli corso prove scritte

Modena 33 istruttori amministrativi


Modena 33 istruttori amministrativi

SELEZIONE PUBBLICA PER SOLI ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 33 POSTI A TEMPO INDETERMINATO NEL PROFILO PROFESSIONALE/POSIZIONE DI LAVORO ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO – CAT. C

SCADENZA:

24 NOVEMBRE 2022

TITOLI RICHIESTI:

Diploma di Maturità

DOMANDA:

La domanda di ammissione alla selezione dovrà essere inoltrata ESCLUSIVAMENTE in VIA TELEMATICA COMPILANDO L’APPOSITO MODULO ON LINE disponibile nel sito istituzionale www.comune.modena.it – sezione bandi di concorso

Per l’accesso al portale per la compilazione della domanda di partecipazione al concorso occorre essere accreditati al Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID): https://www.spid.gov.it/.

Per la presentazione della domanda è necessario eseguire e completare entro il termine sotto indicato la procedura telematica di iscrizione.

La procedura di invio delle domande sarà chiusa alle ore 13.00 del 24/11/2022 e non consentirà di inoltrare le domande non perfezionate o in corso di invio.

La compilazione on-line della domanda potrà essere effettuata 24 ore su 24.
La procedura consente di salvare i dati in fase di compilazione ed anche di sospenderla temporaneamente.

Prima dell’inoltro della domanda il servizio on line consente di modificare o integrare i dati inseriti. Eventuali variazioni dei dati successive all’inoltro della domanda dovranno essere comunicate all’Ufficio selezione e gestione.

La domanda sarà valida solo se completata la procedura con l’inoltro della domanda stessa.

Al termine della procedura viene generata una ricevuta telematica di presentazione dell’istanza che riporta il riepilogo in formato PDF della candidatura inviata e gli estremi della protocollazione della domanda stessa.

MATERIE E PROVE:

PROVA PRESELETTIVA

Tale prova consiste in quesiti a risposta chiusa sugli argomenti della prova scritta e/o in test attitudinali per il profilo specifico volto a cogliere la capacità logica e di analisi.

Candidati esonerati dalla effettuazione della preselezione:

Verranno esonerati dall’obbligo di sostenere la preselezione prevista dal presente bando e saranno ammessi a sostenere direttamente la prova scritta i candidati con invalidità uguale o superiore a 80%.

Tale circostanza dovrà risultare da apposita dichiarazione e da certificazione attestante lo stato di invalidità, da allegare alla domanda di partecipazione.

PROVA SCRITTA

La prova scritta, anche a contenuto teorico-pratico, è volta ad accertare il possesso del grado di professionalità necessario per lo svolgimento delle funzioni di Istruttore amministrativo cat C.

Consisterà in quesiti a risposta multipla e/o domande a risposta sintetica o articolata, compresa la soluzione di casi operativi e/o quesiti. Ciò al fine di valutare anche la capacità dei candidati di utilizzare e applicare nozioni teoriche per la soluzione di problemi specifici e casi concreti.

Tale prova verterà sulle seguenti materie:

  1. Ordinamento delle Autonomie Locali (d.lgs. 267/2000 e ss.mm.ii.)
  2. Principi generali dell’attivita? amministrativa contenuti nella Legge 241/1990 e ss.mm.ii.
  3. Gli atti amministrativi del Comune
  4. Disposizioni in materia di documentazione amministrativa – DPR 445/2000 e ss.mm.ii.
  5. Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR 62/2013 e ss.mm.ii.) e del Comunedi Modena
  6. Principi in materia di trattamento dei dati personali – D.lgs 196/2003 e ss.mm.ii. e R.G.P.D. (Regolamento Generale protezione dati) 2016/679
  7. Elementi in materia di accesso civico, trasparenza e prevenzione corruzione – D.lgs 33/2013 e ss.mm.ii
  8. Principi del Codice dell’Amministrazione Digitale – D. Lgs. 82/2005 ss.mm.ii.

I candidati che otterranno nella prova scritta una votazione di almeno 21/30 saranno ammessi alla prova orale.

PROVA ORALE:

Verterà sulle materie previste per la prova scritta.

Contestualmente alla prova orale, sarà effettuato l’accertamento della conoscenza della lingua inglese e dell’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse (windows, word, excel, internet).

Per essere inseriti nella graduatoria finale i candidati dovranno ottenere anche nella prova orale una votazione di almeno 21/30. Il punteggio finale sarà dato dalla somma delle votazioni conseguite nelle due prove (scritta e orale).

SVOLGIMENTO PROVE A DISTANZA IN MODALITA’ TELEMATICA

Lo svolgimento della prova preselettiva a distanza in modalità telematica comporta l’onere da parte del candidato di dotarsi di strumenti informatici idonei a consentire lo svolgimento della prova.

Con apposito avviso pubblicato sul sito del Comune di Modena www.comune.modena.it.

Contestualmente alla pubblicazione della data di svolgimento, verranno fornite le istruzioni per la partecipazione alla eventuale verifica tecnica, oltre alle informazioni sui requisiti

  • tecnici,
  • logistici
  • e i dispositivi necessari per la partecipazione alle prove.

A tal proposito, si veda il Regolamento del Comune di Modena sulle procedure e modalità di svolgimento di prove concorsuali in modalità digitale a distanza approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 375/2021.

L’Amministrazione si riserva inoltre la facoltà  di svolgere la prova scritta e orale a distanza.

In tal caso, ciascun candidato dovrà avere la disponibilità di strumentazione e locali conformi ai requisiti tecnici e logistici che consentano il regolare svolgimento delle prove da remoto.

Questi, all’occorrenza, saranno resi noti con congruo preavviso mediante pubblicazione sul sito del Comune di Modena www.comune.modena.it.


page8image21051616

LINK AL BANDO Modena 33 istruttori amministrativi

LINK AL CORSO DI PREPARAZIONE


Modena 33 istruttori amministrativi

Concorsi comune di modena 2022

Corso online

Corso online

Modena 33 istruttori amministrativi

20 istruttori amministrativi Milano


20 istruttori amministrativi Milano


20 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI

TITOLI RICHIESTI:

Diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Il titolo di studio richiesto deve essere rilasciato da Istituti o Scuole legalmente riconosciute a norma dell’ordinamento scolastico italiano vigente. Per i candidati in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero, l’assunzione sarà subordinata al rilascio, da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della funzione pubblica, del provvedimento di equivalenza del titolo di studio posseduto a quello richiesto dal presente avviso, così come previsto dall’art. 38, comma 3, del D.Lgs. 165/2001.

DOMANDA:

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata unicamente per via telematica attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) a far tempo dal 20 OTTOBRE 2022 e non oltre le ore 12:00 del 22 NOVEMBRE 2022 compilando l’apposito modulo elettronico sulla piattaforma digitale alla quale si accede attraverso il seguente percorso: www.comune.milano.it – Amministrazione Trasparente – Bandi di concorso – clicca qui – filtro “stato: aperto”

PROVE:

Gli esami consisteranno in una prova scritta e in una prova orale.

La prova scritta sarà svolta in forma digitale da remoto e potrà consistere nella soluzione di domande a risposta chiusa su scelta multipla – che potrà essere predisposte da Società esterna specializzata in selezione di personale – e/o nello svolgimento di un elaborato e/o in una serie di quesiti ai quali dovrà essere data una risposta sintetica.

La prova orale consisterà in un colloquio e potrà essere svolta, su indicazione della Commissione, in forma digitale da remoto o in presenza.

La prova orale si intende superata se il candidato ottiene una votazione di almeno 21/30. Il punteggio finale è dato dalla somma dei punteggi conseguiti nella prova scritta e nella prova orale.

MATERIE:

1. le conoscenze tecniche di cui alle seguenti materie:

  • Ordinamento istituzionale, contabile e finanziario degli Enti Locali (D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.);
  • Elementi di disciplina del rapporto di lavoro nel pubblico impiego (con particolare riferimento al personale dipendente degli enti locali) e responsabilità del pubblico dipendente
  • Elementi di diritto amministrativo (con particolare riferimento ad atti e provvedimenti amministrativi, principi che regolano l’attività amministrativa e il procedimento amministrativo, anticorruzione, trasparenza, accesso agli atti, tutela della privacy ed attività contrattuale della pubblica amministrazione);
  • Normativa sulla prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs 81/08 e ss.mm.ii.)
  • Diritto penale limitatamente ai reati contro la Pubblica Amministrazione Conoscenza della lingua inglese;
  •  Conoscenza e uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

2. Le capacità e le abilità:

  • Predisposizione al lavoro di gruppo;
  • Capacità di problem solving;
  • Capacità di analisi;
  • Capacità di gestione delle relazioni interne/esterne, di negoziazione e di gestione dei conflitti.

LINK AL BANDO 20 istruttori amministrativi Milano

LINK AL CORSO

30 ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI PADOVA


30 ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI PADOVA:

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PROFILO DI ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO (Cat. C).


SCADENZA:

13 OTTOBRE 


TITOLI RICHIESTI:

Diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consente l’accesso all’Università 


MATERIE E PROVE:

Prova preselettiva

L’Amministrazione si riserva di procedere, prima delle prove d’esame, alla preselezione qualora il numero delle persone candidate, escluse coloro che ne sono esonerate, superasse le 400 unità. L’eventuale preselezione consisterà nella somministrazione di un test a risposta multipla, sulle materie oggetto della prova scritta  cultura generale.  

Comprenderà inoltre le  capacità trasversali quali

  • il ragionamento logico, verbale, numerico, astratto, spaziale,
  • la velocità e la precisione,
  • la resistenza allo stress e il problem solving

Sono esonerate/i dalla prova preselettiva:

  • coloro che hanno titolo al beneficio di cui all’art. 20, comma 2 bis, della legge 104/1992 che avranno dichiarato nella candidatura di averne diritto fornendo la necessaria documentazione; 
  • il personale interno a tempo indeterminato già dipendente dell’Ente ai sensi dell’art. 32, comma 7, del “Regolamento sulle modalità di reclutamento del personale”;
  • coloro che abbiano maturato, alla data di scadenza del presente bando almeno un anno di servizio a tempo determinato o con contratto di somministrazione di manodopera. negli ultimi 5 anni.

prova scritta 

Consisterà in un elaborato o nella somministrazione di una serie di domande aperte alle quali dovrà essere data risposta sintetica, oppure in una serie di domande con risposta a scelta multipla. L’Amministrazione si riserva di svolgere la prova scritta con modalità telematiche 

La prova scritta verterà sul seguente programma: 

  • ordinamento degli Enti locali (limitatamente alla Parte Prima del D.Lgs. 267/2000 e s.m.i.);
  • elementi di contabilità degli Enti locali;
  • nozioni sui principali servizi comunali;
  • elementi sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione (D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. e C.C.N.L.);
  • codice di comportamento dei pubblici dipendenti, con particolare riferimento ai diritti e doveri e alle responsabilità dei pubblici dipendenti;
  • elementi di Diritto Amministrativo, con particolare riferimento agli atti amministrativi ed alla Legge 241/1990 s.m.i.;
  • elementi in materia di documentazione amministrativa (D.P.R. 445/2000);
  • elementi in materia di Codice degli Appalti (D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.) con riferimento a forniture e servizi “sotto soglia”;
  • cenni sui principi normativi in materia di Trasparenza, Anticorruzione e Privacy;
  • svolgimento di valutazioni attinenti a problemi concreti di carattere amministrativo e gestionale;
  • buone conoscenze sulle applicazioni informatiche più diffuse.

prova orale 

consisterà in un colloquio sulle materie che formano oggetto della prova scritta e nell’accertamento delle conoscenze informatiche e della lingua straniera scelta  tra inglese o francese o spagnolo.

L’accertamento delle conoscenze informatiche e della lingua straniera darà luogo solo ad un giudizio in termini di idoneità/non idoneità. Non concorre alla formazione del punteggio finale della prova orale, espresso in trentesimi.

  • approfondimento delle materie previste nella prova scritta;
  • valutazione delle competenze trasversali e relazionali (così dette soft skills) (vedi art. 1 “Contenuti professionali delle competenze richieste”)
  • nozioni sul rapporto di lavoro del personale degli Enti Locali;
  • accertamento della conoscenza di una lingua straniera a scelta tra inglese o francese o spagnolo;
  • accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA:

La domanda di partecipazione alla procedura, dovrà essere presentata, corredata della documentazione richiesta, dal 13 SETTEMBRE 2022 al 13 OTTOBRE 2022 entro le ore 12:00, esclusivamente collegandosi al portale “Istanze on-line” presente nel sito www.padovanet.it.

L’iscrizione al concorso avviene esclusivamente tramite procedura informatica ai sensi di quanto previsto dall’art. 19, commi 4 e 12, del vigente Regolamento sulle modalità di reclutamento del personale. 

Il termine indicato è da considerarsi perentorio e l’intempestività determina l’esclusione dalla procedura. 

Si consiglia, a tal fine, di evitare l’invio della domanda negli ultimi giorni per non incorrere in problemi tecnici del sistema causati dall’eccessivo numero di accessi contemporanei. 

Per le richieste di assistenza di tipo informatico legate all’autenticazione è necessario rivolgersi al provider SPID.

Per le richieste di assistenza di tipo informatico legate alla procedura di iscrizione on-line o altri tipi di richieste legate alla procedura selettiva dev’essere inviata un’e-mail all’indirizzo:

concorsi@comune.padova.it.

Terminato l’invio del modulo di domanda e della documentazione – dopo qualche minuto – sarà presente su “Istanze on-line” la ricevuta di protocollazione della domanda. La ricevuta costituisce anche comunicazione di avvio del procedimento e copia della domanda.

Si raccomanda di conservare il numero di protocollo della domanda.  Questo sarà utilizzato per identificare la persona candidata, in luogo del Cognome e Nome, in tutte le comunicazioni pubblicate sul sito.


LINK AL BANDO 30 ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI PADOVA

LINK AL CORSO DI PREPARAZIONE30 ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI PADOVA


30 ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI PADOVA

CORSO ESAME COMMERCIALISTA NOVEMBRE 2022


CORSO ESAME COMMERCIALISTA NOVEMBRE 2022


APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO DI PREPARAZIONE ALL’ESAME COMMERCIALISTA PER LA SESSIONE DI  NOVEMBRE 2022.

Per  questa particolare edizione il corso è stato riprogettato tenendo conto delle modalità di espletamento dell’esame imposte dalla pandemia. Vedi a fondo pagina le note per l’edizione attuale

SCARICA QUI LA PRESENTAZIONE

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI


Prove scritte

Anche il Corso Esame Commercialista, come tutti i nostri corsi di preparazione ad esami ed abilitazioni,  ha un taglio  pragmatico orientato all’acquisizione delle strategie che ne consentono il superamento. Le prove scritte richiedono infatti un allenamento specifico volto ad acquisire capacità di sintesi, completezza e chiarezza nell’esposizione, rapidità nella redazione. Oltre a ciò, l’esame può richiedere di trattare  una serie di tematiche che difficilmente la pratica professionale ha consentito di affrontare. La completezza del corso è ovviamente differente a seconda della tipologia

Articolazione:

Il corso consta di 60 ore di lezione. E’ articolato in 1 lezione settimanale da 5 ore ogni Venerdì più, se necessario per raggiungere il numero di 60 ore prima della prova, alcune lezioni di Sabato. Ha inizio a Febbraio/Marzo di ogni anno per la sessione di Maggio/Giugno, a  Settembre per la sessione di Novembre. Può essere seguito sia in aula che in telepresenza, clicca qui per tutte le informazioni.

Struttura del corso:

Il corso, strutturato dai docenti in collaborazione con progettisti di formazione, non prevede lezioni di tipo frontale (ossia prive di interazione), ma il continuo interscambio tra docente e partecipanti.  Ogni lezione – dopo aver approfondito la tematica (sia giuridica che tecnica)  prevede la correzione/impostazione/redazione di un quesito.  Per questa ragione il gruppo/classe è limitato a solo 10 partecipanti. I quesiti vengono scelti tra quelli degli anni precedenti, o formulati ad hoc. Il corso verte su tutte le materie della prova scritta: diritto privato e commerciale, diritto fallimentare, diritto tributario, elementi di diritto del lavoro; ragioneria generale ed applicata, revisione aziendale, tecnica industriale e commerciale, tecnica bancaria, tecnica professionale, finanza aziendale

Docenti:

il corso non è tenuto da accademici, ma da professionisti maturi con un’ampia esperienza di docenza. Il team dei docenti è invariato fin dalla prima edizione. E’ possibile chiedere un appuntamento per  incontrarli ed avere direttamente da loro tutte le delucidazione prima dell’iscrizione contattando la segreteria.

Trovi più dettagli sul corso nella presentazione che puoi scaricare cliccando qui

Il pagamento del prezzo del corso può essere rateizzato attraverso un finanziamento a tasso zero. La rateizzazione avviene con una semplice pratica online con Soisy (trovi  tutte le informazioni a riguardo visitando il sito https://www.soisy.it). Per ogni ulteriore dettaglio, chiama la segreteria.

_____________________________________________________________________________________________________________________________________

NOTA PER L’EDIZIONE CORSO ESAME COMMERCIALISTA NOVEMBRE 2022

Come è noto, attualmente le sessioni di esame si svolgono con una prova orale. Sorprendentemente, gli esami orali si sono rivelati più insidiosi di quanto ci si potesse aspettare, ed hanno dato luogo ad una percentuale di bocciature particolarmente consistente. Abbiamo quindi riformulato il corso in modo da consentire un allenamento adeguato alla caratteristiche della nuova prova, ritoccando sia il progamma che l’approccio didattico.

Sulla base di una serie di interviste ai candidati 2020 e delle domande fatte alle prove orali di varie sedi, abbiamo modificato l’approccio del corso perchè mantenesse la sua efficacia.

Le prove orali richiedono infatti una capacità di reazione rapida, che va allenata.

Durante le lezioni i partecipanti saranno chiamati ad esporre brevemente gli argomenti trattati. Vi sarà poi una sessione finale individuale per ogni partecipante articolata in:

  • una simulazione d’esame di 30’ con i docenti
  • un incontro di feedback in cui i docenti riporteranno i loro suggerimenti di miglioramento.

 


CORSO ESAME COMMERCIALISTA NOVEMBRE 2022

DATE LEZIONI

date corso esame commercialista

date corso esame commercialista

Orario:

il venerdì dalle 14,00 alle 19,00, il sabato dalle 10,00 alle 15,00

sede: via degli abeti 29 o a distanza con LIVE

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI


CORSO ESAME COMMERCIALISTA NOVEMBRE 2022

Vuoi partecipare al nostro gruppo facebook sull’Esame? Clicca qui.
Avrai la possibilità di confrontarsi con dei colleghi che stanno preperarando l’esame, scambiare con loro informazioni ed esperienze.

Agenzia dogane 340 laureati


Agenzia dogane 340 laureati

Concorso pubblico per titoli ed esami per il reclutamento di complessive 340 unità di personale di terza area, fascia retributiva F1

SCADENZA:

29 Settembre

Le attività di compilazione e di invio telematico della domanda di partecipazione dovranno essere completate entro le ore 18.00 del trentesimo giorno solare, decorrente dal giorno successivo a quello di pubblicazione del bando (pubblicato il 30 Agosto 2022).


PROFILI RICHIESTI

  • ADM/FAMM – funzionario amministrativo
  • ADM/FRI – Collaboratore per le relazioni internazionali di cui:
    1 per esperto di lingua araba (ADM/FRI – arabo)
    1 per esperto di lingua cinese (ADM/FRI – cinese)
    1 per esperto di lingua spagnola (ADM/FRI – spagnolo)
    1 per esperto di lingua portoghese (ADM/FRI – portoghese)
  • ADM/LEG – legale
  • ADM/AEF – Analista economico finanziario
  • ADM/ INF – informatico
  • ADM/ ING – ingegnere
  • ADM/ ING-ARC – ingegnere – architetto
  • ADM/ CH – Chimico
  • ADM/ BIO – Biologo

PRESENTAZIONE DOMANDE:

Le domande di partecipazione dovranno essere redatte esclusivamente in forma telematica sulla piattaforma Concorsi Smart cui si accede tramite il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) attraverso il seguente link: https://adm.concorsismart.it


TITOLI RICHIESTI:

Laurea. Per maggiori dettagli  VEDI BANDO ALLEGATO 


PROVE

PROVA PRESELETTIVA

Nel caso in cui il numero di candidati sia pari o superiore a 10 volte il numero dei posti messi a concorso per ciascun codice in ciascuna Regione/Comune/Strutture centrali, considerato anche il numero complessivo delle candidature pervenute, potrà essere effettuata una prova preselettiva. Esclusivamente per i codici di concorso/strutture per i quali sono stati messi a bando 1 posto o 2 posti la prova preselettiva si svolgerà se il numero complessivo di candidati sia pari o superiore a 20 unità, considerato anche il numero complessivo delle candidature pervenute.

La prova preselettiva, unica per tutti i codici di concorso, potrà svolgersi anche in giorni diversi non consecutivi e consisterà in un test, da risolvere in cinquanta minuti, composto da cinquanta quesiti a risposta multipla con tre opzioni di risposta, di cui una sola esatta, così articolato:

  • 18 domande attitudinali per la verifica della capacità logico-deduttiva e di ragionamento logico-matematico
  • 12 concernenti elementi di diritto penale e le funzioni della polizia giudiziaria,
  • 15 di lingua inglese
  • 5 di conoscenza base degli strumenti di office automation

Non è prevista la pubblicazione di una banca dati.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio: risposta esatta: +1 punto; risposta non data o risposta multipla o non valida: 0 punti; risposta errata: -0,33 punti

PROVA SCRITTA

I candidati ammessi alla prova scritta saranno avvisati almeno quindici giorni prima della data in cui la stessa deve essere sostenuta, mediante avviso pubblicato nel sito internet dell’Agenzia www.adm.gov.it.
Al fine di accertare le competenze previste per ciascun profilo professionale, la prova scritta si articola in:

A) Due quesiti a risposta aperta da redigere in massimo 2000 battute (spazi inclusi), anche di carattere teorico-pratico o interdisciplinare, su tutte o alcune delle materie di cui al prospetto riportato all’articolo 1, comma 2, per ciascun codice di concorso, ad esclusione delle materie di cui al successivo punto b). A ciascuna risposta è attribuibile il punteggio massimo di 10 punti;

Dieci quesiti a risposta multipla di cui 2 in lingua inglese sulle  seguenti materie:

  • fini istituzionali, ordinamento e attribuzioni dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli,
  • funzioni e compiti della polizia giudiziaria.Per il codice di concorso ADM/FRI 5 quesiti saranno formulati in lingua inglese e 5 nella lingua araba, cinese, portoghese o spagnola a seconda dell’ambito linguistico per il quale i candidati hanno concorso. A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio: risposta esatta: +1 punto; risposta non data o risposta multipla, non valida o errata: 0 punti.

PROVA ORALE

La prova orale consiste in un colloquio mirato ad accertare la preparazione del candidato nonché la sua attitudine all’espletamento delle funzioni previste dal profilo e verterà su tutte o alcune delle materie di cui al prospetto riportato all’articolo 1, comma 2.
Nel corso della prova orale viene accertata, altresì, la capacità di utilizzo del personal computer, dei software e degli applicativi più diffusi.


Agenzia dogane 340 laureati

LINK AL BANDO Agenzia delle Dogane 340 posti – III area F1

VAI AL CORSO DI PREPARAZIONE

SCARICA QUI IL MANUALE DEI CORSI ONLINE

Agenzia Dogane 640 posti per diplomati


Agenzia Dogane 640 posti per diplomati – Pubblicato il bando per il concorso

Concorso pubblico  per titoli ed esami per il reclutamento di complessive 640 unità di personale di seconda area, fascia retributiva F3.

SCADENZA:

Le attività di compilazione e di invio telematico della domanda di partecipazione dovranno essere completate entro le ore 18.00 del trentesimo giorno solare, decorrente dal giorno successivo a quello di pubblicazione del bando (pubblicato il 30 Agosto 2022).


PROFILI RICHIESTI

  • ADM/AMM – Assistente amministrativo
  • ADM/RAG – Ragioniere
  • ADM/PINF – Perito informatico
  • ADM/PI – Perio industriale
  • ADM/ GEO – geometra
  • ADM/ PC – Perito chimico

PRESENTAZIONE DOMANDE:

Le domande di partecipazione dovranno essere redatte esclusivamente in forma telematica sulla piattaforma Concorsi Smart cui si accede tramite il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) attraverso il seguente link: https://adm.concorsismart.it.


TITOLI RICHIESTI:

Diploma. Per maggiori dettagli  consultare il bando cliccando sul link qui in basso.

VEDI BANDO ALLEGATO 


PROVE

PROVA PRESELETTIVA

Nel caso in cui il numero di candidati sia pari o superiore a 10 volte il numero dei posti messi a concorso per ciascun codice in ciascuna Regione/Comune/Strutture centrali, considerato anche il numero complessivo delle candidature pervenute, potrà essere effettuata una prova preselettiva. Esclusivamente per i codici di concorso/strutture per i quali sono stati messi a bando 1 posto o 2 posti la prova preselettiva si svolgerà se il numero complessivo di candidati sia pari o superiore a 20 unità, considerato anche il numero complessivo delle candidature pervenute.

La prova preselettiva, unica per tutti i codici di concorso, potrà svolgersi anche in giorni diversi non consecutivi e consisterà in un test, da risolvere in cinquanta minuti, composto da cinquanta quesiti a risposta multipla con tre opzioni di risposta, di cui una sola esatta, così articolato:

  • 18 domande attitudinali per la verifica della capacità logico-deduttiva e di ragionamento logico-matematico
  • 12 concernenti elementi di diritto penale e le funzioni della polizia giudiziaria,
  • 15 di lingua inglese
  • 5 di conoscenza base degli strumenti di office automation

Non è prevista la pubblicazione di una banca dati.

A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio: risposta esatta: +1 punto; risposta non data o risposta multipla o non valida: 0 punti; risposta errata: -0,33 punti

PROVA SCRITTA

I candidati ammessi alla prova scritta saranno avvisati almeno quindici giorni prima della data in cui la stessa deve essere sostenuta, mediante avviso pubblicato nel sito internet dell’Agenzia www.adm.gov.it.
Al fine di accertare le competenze previste per ciascun profilo professionale, la prova scritta si articola in:

A) Due quesiti a risposta aperta da redigere in massimo 2000 battute (spazi inclusi), anche di carattere teorico-pratico o interdisciplinare, su tutte o alcune delle materie di cui al prospetto riportato all’articolo 1, comma 2, per ciascun codice di concorso, ad esclusione delle materie di cui al successivo punto b). A ciascuna risposta è attribuibile il punteggio massimo di 10 punti;

B) Dieciquesitiarispostamultipladicui2inlinguainglesesulleseguentimaterie:fini istituzionali, ordinamento e attribuzioni dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, funzioni e compiti della polizia giudiziaria. Per il codice di concorso ADM/FRI 5 quesiti saranno formulati in lingua inglese e 5 nella lingua araba, cinese, portoghese o spagnola a seconda dell’ambito linguistico per il quale i candidati hanno concorso. A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio: risposta esatta: +1 punto; risposta non data o risposta multipla, non valida o errata: 0 punti.

PROVA ORALE

La prova orale consiste in un colloquio mirato ad accertare la preparazione del candidato nonché la sua attitudine all’espletamento delle funzioni previste dal profilo e verterà su tutte o alcune delle materie di cui al prospetto riportato all’articolo 1, comma 2.
Nel corso della prova orale viene accertata, altresì, la capacità di utilizzo del personal computer, dei software e degli applicativi più diffusi.S


Agenzia delle Dogane 640 posti – II area F3

LINK AL BANDO Agenzia delle Dogane 640 posti – II area F3

VAI AL CORSO DI PREPARAZIONE

Concorso Napoli 577 laureati


Concorso Napoli 577 laureati: pubblicato il bando


Concorso pubblico, per esami, per l’assunzione di complessivi:

n. 378 unita di personale di categoria D – diversi profili professionali a tempo pieno e indeterminato

n. 199 unita di personale a tempo pieno e determinato di Categoria D

SCADENZA:

8 settembre


PROFILI RICHIESTI:

Concorso Napoli 577 laureati

Concorso Napoli 577 laureati


PRESENTAZIONE DOMANDE:

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID) o attraverso la carta d’identità elettronica (CIE). L’iscrizione si effettua collegandosi all’indirizzo riportato sul sito internet istituzionale del Comune di Napoli (https://www.comune.napoli.it/bandi-di-concorso) e compilando lo specifico modulo on line.
Per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato.


TITOLI RICHIESTI:

Codice AMM/D (Istruttore Direttivo Amministrativo):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-14 scienze dei servizi giuridici, L-36 scienze politiche e delle relazioni internazionali, L-33 Scienze economiche L-40 Sociologia, L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale, L- 16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, ovvero Diploma di laurea (DL) in: Giurisprudenza, Scienze politiche, Economia e commercio, Scienze dell’Amministrazione o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice FIN/D (Istruttore Direttivo Economico Finanziario):

  • Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale; L- 33 Scienze economiche, L- 36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali, ovvero Diploma di laurea (DL) in: Economia e commercio; Economia aziendale; Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali; Economia e gestione dei servizi; Economia politica; Scienze economiche, statistiche e sociali; Economia delle istituzioni e dei mercati finanziari; Economia e finanza, Ingegneria gestionale, o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice TEC/D (Istruttore Direttivo Tecnico):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-7 ingegneria civile e ambientale, L-17 scienze dell’architettura, L-21 scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, (L34) scienze geologiche, L- 9 Ingegneria industriale, L-23 Scienze e tecniche dell’edilizia, ovvero Diploma di laurea (DL) in: Ingegneria civile; Ingegneria edile; Architettura; Ingegneria edile- architettura; Ingegneria per l’ambiente e il territorio; Pianificazione territoriale e urbanistica; Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale; Urbanistica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice INF/D (Istruttore Direttivo Informatico):

Laurea (L) appartenenti alle seguenti classi: L-8 ingegneria dell’informazione; L-31 scienze e tecnologie informatiche ovvero Diploma di laurea (DL) in: ingegneria informatica; ingegneria elettronica; ingegneria delle telecomunicazioni, ingegneria gestionale; informatica; scienze dell’informazione o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice COM/D (Istruttore Direttivo Comunicazione e Informazione):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-14 scienze dei servizi giuridici, L-33 Scienze economiche, L-10 Lettere; L-5 Filosofia; L-20 Scienze della comunicazione; L- 40 Sociologia; L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali, L-16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione ovvero Diploma di laurea (DL) in: Giurisprudenza; Economia e commercio; Lettere; Filosofia; Scienze della comunicazione; Sociologia; Scienze politiche; Relazioni pubbliche o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice CULT/D (Istruttore Direttivo Cultura):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-10 Lettere; L-5 Filosofia; L-1 Beni culturali; L-3 Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda; L-43 tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali; L- 40 Sociologia; L-15 scienze del turismo; L-24 Scienze e tecniche psicologiche ovvero Diploma di laurea (DL) in: Lettere; Filosofia; Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo; Conservazione dei beni culturali; Sociologia; Economia del turismo; Psicologia o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice SCOL/D (Istruttore Direttivo Scolastico)

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L19 Scienze dell’educazione e della formazione; LM85bis Scienze della formazione primaria integrata da un corso di specializzazione per complessivi 60 crediti formativi universitari, ovvero Diploma di laurea (DL) in: psicologia; pedagogia; scienze dell’educazione; scienze della formazione primaria o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice SOC/D (Assistente Sociale):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: Laurea Triennale nella classe 6 – Scienze del Servizio Sociale (DM 509/1999) o nella classe L-39 Servizio Sociale (DM 270/2004), ovvero Laurea Magistrale (LM) o Laurea Specialistica (LS) nella classe 57/S – Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (DM 509/1999), oppure Laurea magistrale nella classe LM-87 – Servizio sociale e politiche sociali (DM 270/2004) ovvero Diploma di Laurea triennale in Servizio Sociale o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.E? richiesto, inoltre, l’iscrizione all’Albo professionale degli Assistenti Sociali.

Codice AGR/D (Istruttore Direttivo Agronomo)

Laurea (L) appartenente ad una delle seguenti classi: L-25 Scienze e tecnologie agrarie e forestali L- 32 Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura; L-38; Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali, oppure Diploma di laurea (DL) in: Scienze forestali; Scienze forestali e ambientali; Scienze agrarie; Scienze ambientali; Scienze e tecnologie agrarie o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice POL/D (Istruttore Direttivo Polizia Locale):

  1. essere in possesso della patente di guida di motoveicoli e autoveicoli;
  2. essere in possesso dei requisiti necessari per poter rivestire le qualifiche di cui all’art. 5 della legge 7marzo 1986, n.65; (Funzioni di polizia giudiziaria, polizia stradale, pubblica sicurezza);
  3. essere in possesso dei requisiti di natura psico-fisica previsti dalla legislazione in materia di cui al Decreto del Ministero della Salute del 28/04/1998 per il rilascio del porto d’armi da accertarsi conle modalita? previste dall’art. 10;
  4. non essere stati ammessi a prestare servizio militare non armato o servizio sostituivo civile inquanto obiettori di coscienza ovvero aver rinunciato allo “status” di obiettore di coscienza ai sensi dell’art. 636, comma 3, D. Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 (ex art. 15, comma 7-ter, legge 8 luglio 1998 n. 230);
  5. essere in possesso dei seguenti requisiti di idoneita? che andranno certificati all’atto dell’assunzione:
    – acutezza visiva uguale o superiore a complessivi 16/10, con almeno 7/10 nell’occhio peggiore, raggiungibile anche con correzione;
    – visus naturale uguale o superiore a complessivi 7/10, con almeno 2/10 nell’occhio peggiore;– normalita? del senso cromatico, luminoso e del campo visivo;
    – funzione uditiva normale, senza ausilio di protesi, su base di esame audiometrico tonale

  6. essere in possesso di uno dei titoli di studio di seguito indicati: Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-14 scienze dei servizi giuridici; L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali; L-16 scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione; L-33 Scienze economiche; L- 40 Sociologia, L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale, ovvero Diploma di laurea (DL) in Giurisprudenza; Scienze politiche; Scienze dell’amministrazione; Economia e commercio; Sociologia o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.


MATERIE E PROVE

PROVA PRESELETTIVA

La prova preselettiva, ai fini dell’ammissione alla prova scritta si svolgerà  qualora, con riferimento al singolo profilo concorsuale messo a concorso, il numero dei candidati ammessi al concorso sia superiore a 10 volte il numero delle unità di personale da selezionare. Il bando prevede casi di esenzione dalla prova.

La prova preselettiva consiste in un test, da risolvere in 60 (sessanta) minuti, composto da n. 60 (sessanta) quesiti a risposta multipla, di cui n. 20 (venti) attitudinali consistenti in una serie di quesiti a risposta multipla per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale, e n. 40 (quaranta) diretti a verificare la conoscenza delle seguenti materie:

  • diritto costituzionale, con particolare riferimento al titolo V della Costituzione;
  • diritto amministrativo, con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione,
  • disciplina del lavoro pubblico;
  • diritto degli enti locali.

VAI AL CORSO DI PREPARAZIONE

PROVA SCRITTA

somministrazione di domande con risposta a scelta multipla volte a verificare le specifiche conoscenze del profilo professionale oggetto di selezione in relazione alle materie previste, nonché ad accertare il possesso di competenze digitali (strumenti applicativi informatici di base; strumenti web internet e intranet),

PROVA ORALE

La prova orale, che si svolgerà in presenza, verterà sulle materie oggetto delle prove scritte. Durante la prova orale si procederà anche all’accertamento della conoscenza della lingua inglese. La valutazione finale è espressa in trentesimi.
Supereranno la prova i candidati che hanno riportato il punteggio di almeno 21/30.


Concorso Napoli 577 laureati

Concorso Napoli 577 laureati, LINK AL BANDO

VAI AL CORSO DI PREPARAZIONE

Concorso Napoli 577 laureati – fine pagina